con maestra Maria Valenti (Traona a.s. 2013/14 e 2014/15)

Archivio per la categoria ‘LIM’

Il Culmine di Dazio

Dopo aver studiato l’ambiete montagna, il “nonno” dei nostri monti, osserviamo alcune fotografie e proviamo a disegnarlo:  il CULMINE DI DAZIO

un aiutino alla LIM:

foto alla LIM

le altre foto a cui ispirarsi:

e i bambini  si danno da fare per disegnare la loro vecchia montagna:

Annunci

La montagna

La montagna è proprio  l’ ambiente naturale che ci circonda! Ora le dedichiamo un po’ di tempo!

Alcune  informazioni generali, qualche termine geografico preciso, che ci rende più capaci di organizzare le nuove scoperte, e siamo pronti a guardarci intorno con occhi più esperti:

P1110977

Il nostro percorso di apprendimento:

clicca su una foto per ingrandirla e far scorrere la galleria

 

Uso del compasso

Dopo aver visto l’esempio animato alla lavagna interattiva con il CD “Matematica al volo in terza con la LIM” di C. Bortolato, i bambini iniziano a utilizzare il compasso: misurarne l’apertura con il righello, puntarlo con precisione e farlo ruotare per ottenere dei bellissimi mandala da colorare liberamente!

alcuni lavori:

Oggi, per noi, è l’ultimo giorno di scuola! Buone vacanze  tutti!

Dal seme al pane

dal seme al pane

 

Registriamo sul quaderno (guidati alla LIM) per poter riflettere e dialogare sull’operato del laboratorio e scoprire gli interventi e le trasformazioni che l’uomo opera o ha operato nei confronti dell’ambiente per garantirsi la sopravvivenza e la soddisfazione dei propri bisogni.”dal seme al pane 2

Il viaggio virtuale e reale

In classe il pomeriggio precedente al nostro viaggio, apriamo GOOGLE MAPS alla LIM e diamo le indicazioni:

– meta: Boario Terme… meglio Archeopark,

– mezzo di trasporto (simbolo disegnato) : pullman…  nooo, utilizza mezzi pubblici, di linea e ci fa passare per Como, allungando, indichiamo l’auto che va bene anche per il nostro pullman che è “privato” per questo viaggio: bene ci fa fare un buon percorso, il più breve? Proviamo a chiedere se andassimo a piedi? ora ci indica un percorso più breve, con meno chilometri, ma noi non lo seguiremo perchè bisogna fare un “passo” quello dell’ Aprica, quindi è impegnativo.

Prova ad andare sulla nostra mappa e cambia le indicazioni, se vuoi vedere i diversi percorsi e i chilometri calcolati: CLICCA sulla mappa e viaggia virtualmente:

google maps archeoparkIl mattino successivo si parte con la voglia di percorrere il tragitto indicato e scoprire la meta:

Questo slideshow richiede JavaScript.

Tornati a scuola, rivediamo le foto, e fissiamo il nostro viaggio sul quaderno evidenziando alcuni punti di riferimento:

lago di Como, Bergamo, lago di Endine, lago d’Iseo e l’Archeopark circondato dalle colline:

la nostra mappa da completare sul quadernoRagioniamo sulla differenza di chilometri calcolati nel nostro problema con i dati del nostro autista e quelli calcolati da google maps.

Goniometro, ventagli e angoli…

Quest’anno abbiamo iniziato ad utilizzare il goniometro come strumento per costruire figure geometriche rispettando precise procedure (Matematica al volo in terza con la LIM di Bortolato)

(clicca sulla foto per ingrandire e vedere galleria)

Abbiamo costruito un piccolo minibook che ci ha mostrato 3 angoli: retto, piatto e giro.

Con “il ventaglio” e il suo facile aprirsi e chiudersi confrontiamo e riconosciamo  gli angoli e relativi nomi e misure.

Oggi abbiamo usato anche il goniometro come strumento di misura e disegnato angolo ACUTO e OTTUSO seguendo le animazioni del CD  di Bortolato (Matematica al volo in terza con la LIM)

Per costruire il ventaglio le istruzioni  QUI

Se vuoi imparare ad usare il goniometro clicca e gioca  QUI

Aggiornato il04.06.2015

Costruire casette… pensando all’India

Dovendo costruire delle casette tridimensionali per lo spettacolo dell’opera “MILO, MAYA E IL GIRO DEL MONDO” (Progetto Opera Domani), abbiamo pensato di osservare le case dell’ India, paese interessato dal viaggio e assegnato alla nostra classe come presentazione a fine anno scolastico.

Alla Lim abbiamo quindi osservato alcune foto e poi al lavoro: ricoprire scatole con pezzi di quotidiani per rendere la superficie capace di prendere i colori, poi pennello e tinte e… con libertà e creatività ognuno crea la sua casetta “indiana”.

Video con il lavoro:

 

 

 

Tag Cloud